Martedì, 23 Giugno 2020 09:16

Ecobonus 110% per l’acquisto di pompe di calore ad alta efficienza

Le importanti novità introdotte nel Decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio 2020, rappresentano un aiuto concreto alle famiglie e alle imprese. Il Decreto consiste in una manovra da 55 miliardi che contrasta da più lati le perdite economiche dovute dal Coronavirus.

Il Decreto entrerà effettivamente in vigore il 18 luglio 2020, una volta trascorsi 60 giorni dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. Tuttavia, i lavori possono iniziare da subito, l’unica accortezza è quella di sostenere le spese a partire dal 1° luglio così come specificato nel Decreto.

In questo articolo sono dettagliate le misure previste dall’Ecobonus 110% con un focus sulle pompe di calore ad alta efficienza.

Come funziona l’Ecobonus 2020

A partire dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021 sarà possibile richiedere uno sconto in fattura o la cessione del credito agli istituti di credito pari al 110% delle spese sostenute per interventi quali:

  • Isolamento termico delle superfici di un edificio abitativo. Il così detto cappotto che rientra nel bonus facciate 2020. 
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernali con impianti centralizzati di riscaldamento, raffrescamento e la fornitura di acqua calda sanitaria. L’efficienza del nuovo impianto dovrà essere almeno di classe A munito di pompa di calore, ibrido o geotermico. È altresì previsto l’abbinamento con sistemi fotovoltaici.
  • Interventi mirati a migliorare la tenuta di un edificio in caso di terremoto, il così detto Sisma bonus, riservato ai comuni situati nelle zone sismiche 1, 2 o 3 (se supera i 1.500 comuni di appartenenza)
  • Installazione di impianti fotovoltaici e dispositivi per la ricarica di veicoli elettrici.

Importo massimo detraibile per le pompe di calore ad alta efficienza

Il limite massimo detraibile per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di pompe di calore ad alta efficienza è di 30.000€. L’importo è da moltiplicare per il numero di unità immobiliari che costituiscono l’edificio. Nel bonus sono riconosciute le spese per lo smaltimento e la bonifica del vecchio impianto.

L’importo di 30.000€ è riconosciuto anche se l’edificio è di tipo unifamiliare nelle stesse modalità descritte previste per i condomini.

Il fine dell’intervento è garantire un’effettiva riduzione dei consumi energetici di un’abitazione, per questo motivo la scelta di una pompa di calore ad alta efficienza è indicata per raggiungere tale presupposto. Il Decreto Rilancio specifica che il miglioramento dovrà essere di almeno due classi energetiche o fare sì che permetta di raggiungere la classe più elevata.

È importante quindi specificare che il bonus del 110% è applicabile a condizione che l’intervento sia associato congiuntamente ad almeno uno degli interventi sopra riportati.

Al fine di non invalidare il bonus, l’importo previsto per i lavori dovrà essere corrisposto in maniera tracciabile utilizzando un bonifico postale o bancario.

Requisiti e documentazione

Per poter essere in regola è necessario presentare la seguente documentazione:

  • Dichiarazione di conformità, rilasciata da un tecnico specializzato e abilitato.
  • Scheda inerente agli interventi realizzati.
  • Attestato di prestazione energetica (APE) rilasciato da una figura predisposta.

La documentazione dovrà essere inviata all’ENEA entro 90 giorni dal termine dei lavori.  

Modalità di erogazione dell’Ecobonus 110%

Sono tre gli strumenti che il beneficiario dell’Ecobonus può richiedere per accedere agli incentivi. Il primo strumento è richiedere di recuperare l’importo in 5 anni annuali rate equamente distribuite, diversamente può o richiedere uno sconto in fattura al fornitore o una cessione del credito ad una banca o ad un istituto finanziario.

Le modalità previste consentono quindi ad un cittadino di ottenere un miglioramento in termini energetici del proprio immobile senza sostenere alcun costo. Un miglioramento che ha ripercussioni anche sull’effettivo valore dell’edificio.

Cos’è e come funziona una pompa di calore

Una pompa di calore permette di trasferire l’energia termica (calore) da un luogo freddo ad un luogo caldo. Opera secondo il principio inverso rispetto quanto avviene di solito, cioè il trasferimento da un luogo caldo verso uno più freddo.

Un processo che richiede un consumo di energia (gas metano o elettrica).

La funzione del macchinario permette di estrarre il calore direttamente dall’acqua, dall’aria e della terra, trasportandolo all’interno di un edificio.

Una pompa di calore ad alta efficienza permette sia di riscaldare che di raffrescare un ambiente, rendendola un dispositivo utilizzabile per tutto l’anno. È un’energia di fatto rinnovabile in quanto l’energia termica convertita è superiore all’energia necessaria per il funzionamento del macchinario.

Quali vantaggi porta una pompa di calore ad alta efficienza? 

Acquistare una pompa di calore ad alta efficienza oltre che essere un intervento che consente di accedere alle detrazioni fiscali (fino al 110% secondo le condizioni prima esposte), consuma la metà dell’energia rispetto ad una caldaia tradizionale.

Un intervento che viene incontro all’ambiente in quanto ha una bassa emissione di sostanze nocive nell’ambiente soprattutto se l’intervento viene associato ad un impianto per la produzione di energia rinnovabile.

I vantaggi inoltre, consentono un risparmio notevole sulla bolletta per chi acquista una pompa di calore ad alta efficienza, un risparmio rispetto ad un impianto tradizionale che in termini economici comporta una riduzione dei costi che va dal 40% al 70%.

Quali tipologie di pompe di calore esistono? E dove vengono installate

Samit Group grazie all’esperienza e la professionalità del proprio staff, saprà consigliarti qual è la pompa di calore più adatta in base alle tue esigenze e qual è la posizione più indicata per l’installazione del macchinario.

Per l’installazione infatti, è fondamentale una valutazione preventiva dell’edificio in grado di stabilire correttamente i fabbisogni energetici. Sono interventi in genere associati alla riqualificazione dell’intera abitazione, in quanto quest’ultima dovrà essere in grado di contenere le dispersioni termiche.

In generale, esistono sia dispositivi che convertono l’energia prelevandola dall’aria, sia dall’acqua, sia dal terreno. Un’altra distinzione riguarda l’alimentazione energetica, che può essere a calore o a gas.

Richiedi maggiori informazioni rivolgendoti ai professionisti Samit Group

Il personale qualificato di SAMIT group dal 1968 offre un servizio professionale in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza.

Per avere maggiori informazioni, basta contattare Samit allo 0444 563097, scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o compilare il form sottostante per un preventivo senza impegno, per prendere appuntamento o semplicemente per saperne di più.

 

  1. Richiedi informazioni

    Compila il form sottostante con i tuoi dati per richiedere maggiorni informazioni sull'Ecobonus per l’acquisto di pompe di calore ad alta efficienza!
    Oppure contattaci adesso al numero 0444 563097
  2. Nome*
    Please type your full name.
  3. E-mail*
    Invalid email address.
  4. Provincia*
    Input non valido
  5. Cognome*
    Input non valido
  6. Telefono*
    Input non valido
  7. Comune*
    Input non valido
  8. Input non valido
  9. Copia il codice AggiornaInput non valido
Richiedi un preventivo gratuito!
  1. Compila il form sottostante con i tuoi dati per ricevere la nostra migliore offerta!
    Oppure contattaci adesso al numero verde 800 944 522
  2. Preventivo richiesto*
    Input non valido
  3. Nome*
    Please type your full name.
  4. E-mail*
    Invalid email address.
  5. Provincia*
    Input non valido
  6. Tipologia Utente*
    Input non valido
  7. Cognome*
    Input non valido
  8. Telefono*
    Input non valido
  9. Comune*
    Input non valido
  10. Input non valido
  11. {dichiaro-di-aver-preso-visione-e-di-dare-il-consenso-al-trattamento-dei-dati-personali-1}